Le Perle dell’Appennino

L’Associazione “Le Perle dell’Appennino” è nata grazie alla lungimiranza degli  amministratori dei Comuni di Capracotta e Pescopennataro per il Molise, Pescasseroli, Pescocostanzo e Rivisondoli per l’Abruzzo, nelle persone, rispettivamente, di Antonio MONACO, Pompilio SCIULLI, Dr.ssa Anna NANNI, Pasqualino DEL CIMMUTO,  Dr. Roberto CIAMPAGLIA. Comune capofila: Rivisondoli.

Con la sua costituzione si va oltre  i propri confini territoriali, al fine di meglio  promuovere e sviluppare la mobilità sostenibile, salvaguardare il territorio,  valorizzare le risorse ambientali e realizzare un marchio identificativo del territorio interessato, grazie alle sue caratteristiche storiche, culturali, enogastronomiche e sportive.

È probabile che qualche amministratore dei Comuni interessati si sia mosso per motivi elettorali o di partito. Non ci interessa. L’importante che ognuno, seppur per interessi di bottega, si muova per ricucire il tessuto territoriale almosaviano che politici incuranti di storia e cultura, mossi dalla possibilità di accedere a risorse pubbliche e dalla sicurezza di poter creare tante nuove poltrone da occupare, smembrarono e sottoposero alle attuali 4 province de L’Aquila, Campobasso, Chieti e Isernia, e alle attuali due regioni, Abruzzo e Molise, accelerandone la desertificazione materiale e morale.

Nel progetto ALMOSAVA (Almosava-Altosannio. Cos’è.) questa iniziativa rientra nell’obiettivo programmatico di concorrenza territoriale (punto 6).

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...